il tuo colloquio annuale di performance : un successo?11 gennaio 2016

il tuo colloquio annuale di performance : un successo?
Il tuo colloquio annuale di performance è un male necessario oppure un’opportunità?

Da prendere come viene o da preparare strategicamente?

Un semplice punto nella tua “to-do list” oppure un potenziale propulsore della tua carriera?

In azienda, si vive a volte questo momento semplicemente come un processo “time consuming”…

In realtà, gestito bene, con il giusto grado di preparazione e di riflessione, può diventare un trampolino per la propria evoluzione professionale.

LA VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE: UN MODELLO ORGANIZZATO

MBO: il ciclo annualeDi solito, il sistema di gestione delle performance aziendali è un processo di assegnazione di obiettivi a cascata con uno a due momenti di revisione: a metà anno e a fine anno.

Viene valutato il raggiungimento degli obiettivi assegnati inizio anno. Spesso di natura quantitativa, la valutazione si estende a volte ad aspetti comportamentali o qualitativi e si conclude con una discussione sullo sviluppo professionale del collaboratore.

(per approfondire, vedere http://www.risorseumanehr.com/blog-hr/mbo-la-gestione-e-valutazione-degli-obiettivi)

 

Alcune aziende includono “da processo” un’auto valutazione.

 

il tuo colloquio annuale di performance : un successo?Un consiglio: anche se non previsto, investire tempo nella tua autovalutazione ti permetterà di poter orientare più facilmente la conversazione, di saper gestire i punti spinosi e di riflettere sulla direzione a dare alla tua carriera e al tuo sviluppo professionale.

Sopravvalutarsi o sottovalutarsi? Un’autovalutazione ben equilibrata paga! Rafforza la propria credibilità e contribuisce a generare fiducia.

Quindi, conviene sia valutare al loro giusto livello i tuoi contributi e successi … sia saper usare l’autocritica e far emergere dei punti di sviluppo per il tuo futuro.

Una chiave del successo del tuo colloquio? Considerare il tuo capo come un tuo cliente! Cioè interrogarti su:
IL TUO “CAPO-CLIENTE”il tuo colloquio annuale di performance : un successo?
Il suo vissuto dell’anno passato?
La sua valutazione del tuo operato?
La sua percezione dei tuoi punti forti e di sviluppo?
Le vostre potenziali controversie?
Le sue sfide attuali?
Gli argomenti importanti per lui su quali far leva?
Le risorse a disposizione per il tuo sviluppo?
La sua percezione del tuo ruolo/ della tua importanza nel suo team?
Come aiutarlo a raggiungere i suoi obiettivi di carriera?

 

 

Per approfondire questo tema, ti consiglio di visionare questa presentazione 

http://

 

About the Author

"Generare un cambiamento positivo e visibile" ... E' il principio sul quale Christine offre un coaching potente alla base di soluzioni pratiche e d'impatto e fonte di risultati tangibili. Fondatrice di StrateA ed Associate Coach presso Stakeholder Coaching Centered di Marshall Goldsmith, Christine proviene da un’esperienza solida nel campo del business e marketing a livello europeo in contesto multinazionale. In qualità di Executive Coach, Christine lavora con dei team dirigenziali per incrementare l’efficacia della loro leadership comportamentale”.

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *